NDZ.it - Mario Kart 8 - Mario Kart 7 - Mario Kart Wii - Forum & Community : Anime/Manga World - NDZ.it - Mario Kart 8 - Mario Kart 7 - Mario Kart Wii - Forum & Community

Vai al contenuto

  • 88 Pagine +
  • « Primo
  • 86
  • 87
  • 88
  • Non puoi iniziare una nuova discussione
  • Non puoi rispondere a questa discussione

Anime/Manga World

#1132 Utente offline   termoPilucco 

  • NDZ Super Member
  • Gruppo: Members
  • Messaggi: 510
  • Iscritto il: 26-March 08

Inviato 21 July 2014 - 13:16 PM

Visto l'anime di Gantz.

Trama
Alcune persone muoiono in varie circostanze, ma invece di sparire per sempre o finire in paradisi/inferni, si trovano chiusi in una stanza dove una sfera nera darà loro parche informazioni su quello che devono fare: uccidere degli alieni entro un tempo determinato oppure essere uccisi, stavolta in modo definitivo.Il tutto è in perfetta analogia con i vari reality survival e chi sopravvive può tornare alla vita normale per qualche tempo, salvo poi essere teletrasportato di nuovo nella stanza per una nuova missione.


In 26 episodi le missioni sono solo 4 max 5 - non mi ricordo bene - il che significa che si dà ampio respiro alla trama, anche se in realtà spesso mi sembra che si allunghi un po' il brodo e si rischia che qualche alieno venga a noia perchè resiste troppe puntate.
I protagonisti sono tantissimi: vengono fatti fuori spesso e volentieri in modo splatter, per cui c'è una 'panchina lunga' che viene via via rifornita per le missioni successive.
L'ultima missione è particolare - non spoilero - e devo dire che le ultime puntate mi sono piaciute più delle altre. Quanto le prime in realtà, ma lì c'era l'effetto sorpresa.
Il finale mi delude, non spiega molto - eufemismo - ma credo che sia perchè il manga continua e finisce la storia, almeno credo, visto che sono 37 volumi a fronte di 26 episodi.
Opinione finale: carino se vi piace l'azione, lo splatter, il mistero e le tette grosse. Non aspettatevi rivelazioni finali, comunque.
0

#1133 Utente offline   Ness 

  • Utente Molesto
  • Gruppo: Members
  • Messaggi: 2368
  • Iscritto il: 31-December 11
  • Genere:Maschio
  • Località:Sotto un sasso (VR)

  • Codice 3DS:
    0087 2460 1844

  • Nintendo ID:
    Ness92

Inviato 21 July 2014 - 19:46 PM

Mi permetto di spammare il mio mercatino

http://www.ndz.it/fo...13-vendo-manga/

Buttateci un occhio! :babymario:


Immagine inserita


Immagine inserita


Citazione

La mosca nel cielo, e l'acqua correva nelle idee innovative


Visualizza messaggioNonno, riguardo Mario Party 9, su 07 April 2012 - 22:40 PM, ha detto:

'STO GIOCO E' LA CHIAVICA DI DIO.


Visualizza messaggioNonno, dopo l annuncio di Mario Party per 3DS, su 17 April 2013 - 21:01 PM, ha detto:

MA STANNO ANCORA A PARTORI' STEMMERDE.
0

#1134 Utente offline   termoPilucco 

  • NDZ Super Member
  • Gruppo: Members
  • Messaggi: 510
  • Iscritto il: 26-March 08

Inviato 30 July 2014 - 09:48 AM

Finito di leggere Eyeshield 21
Manga di 37 volumi, spokon puro incentrato sul football americano, sport di cui non conoscevo nemmeno le regole più basilari.
Come spesso accade, il protagonista è un ragazzino giapponese abbastanza sfigato e preso di mira dai bulli di turno che lo costringono a fare innumerevoli commissioni in fretta e furia.
Grazie a ciò sviluppa una grande velocità ed abilità nell'evitare gli ostacoli, caratteristiche che ovviamente sono molto utili per un portatore di palla del football americano.
Il relativo club ancora non esiste, servono più persone affinchè venga riconosciuto dalla scuola ed un numero ancora maggiore per poter giocare effettivamente una partita.
gli unici due membri del futuro club notano il protagonista e cercano di convincerlo (leggi, lo costringono) a farne parte fosse anche in qualità di manager, solo per far numero.
Inizia così, la fondazione del club, il reperimento degli altri giocatori, inizialmente minacciati o ricattati e presi di peso da altri club sportivi o addirittura tra i bulli. L'obiettivo è vincere il torneo giovanile giapponese (come in tutti gli spokon), ma ci saranno anche incontri con squadre straniere.

Il manga scorre in modo fluido, leggero ed è spesso divertente, molti personaggi sono ben caratterizzati, il protagonista in realtà non è il centro del manga, capita a tutti di segnare, anzi il vero cuore della squadra è il quaterback Hiruma, genio della strategia a 360 gradi che non si limita alla scelta della tattica di gioco ma usa provocazioni precise nei confornti degli avversari, fa hacking per ottenere informazioni o modificarle ai suoi scopi e così via.

In definitiva una bella lettura, che scade leggermente negli ultimi due volumi: il vero finale era già stato narrato e l'autore ha provato a prolungare gli eventi in stile 'dragonball', fallendo nell'intento.
0

#1135 Utente offline   onizuka. 

  • NDZ Ultra Member
  • Gruppo: Members
  • Messaggi: 1634
  • Iscritto il: 28-April 08
  • Genere:Maschio

  • Codice 3DS:
    4785 - 6600 - 1084

  • Nintendo ID:
    onizuka.rulez

Inviato 03 August 2014 - 21:25 PM

Jojo Stardust Crusaders mi sta piegando in due ogni volta.
Frasi preferite:

- YAKAMASHII! (che casino/taci)
- se vuoi metterti a predire il risultato dello scontro con me sei 10 anni in anticipo
- ORRAORRAORRAORRAORRAH! (quando attacca lo Stand di Jotaro) :rofl:

Poi boh ce ne sono sicuramente altre...
Mi spiace averlo lasciato indietro dopo la prima stagione perché è uno spasso.


Poi ho deciso di gettarmi a pesce nell'universo Gundam. Sto seguendo la serie originale e la 00, per ora mi prendono molto ma sono ancora all'inizio.
Altri che sto seguendo:
Sailor Moon Crystal
Barakamon
(droppato Zankyou no Terror, almeno per il momento)

In coda:
Space Dandy
0

#1136 Utente offline   Scaldabagno83 

  • NDZ Super Member
  • Gruppo: Members
  • Messaggi: 675
  • Iscritto il: 08-December 11
  • Genere:Maschio

  • Codice 3DS:
    4296-3174-0919

Inviato 20 August 2014 - 13:44 PM

Conoscete un sito in stile MyAnimeList per i fumetti occidentali e per i libri?


Immagine inserita
Sto seguendo la serie di Steins;Gate. Solo tre parole: Crisi Esistenziali Incontrollabili.
La serie è bellissima, però...mhé, mi sono comunque pentito di averla iniziata. Non posso neanche dirmi “finirà male” perché sta già andando tutto a puttane e in questa serie c'è persino di peggio della morte di un personaggio o due, ogni volta che Okarin fa un salto nel passato e gli altri personaggi si dimenticano tutto mi viene un groppone pazzesco, è decisamente più opprimente della morte di un personaggio.


The Time of Eve.

Immagine inserita
“Siamo nel futuro, probabilmente in Giappone.
I robot sono da tempo entrati nella vita di tutti i giorni.
L'utilizzo degli androidi si sta diffondendo sempre di più”

Al centro di questa storia vi è il rapporto tra androidi ed esseri umani.
Tema principale è il dibattito etico che cerca di stabile che genere di rapporto dovrebbe tenere la società nei confronti degli androidi. Possono provare sentimenti? È giusto trattarli come esseri umani? Che genere di pensieri può scatenare la convivenza degli androidi con dei bambini che ancora non riescono a distinguerli da un normale essere umano?

Il parere della società sembra essere abbastanza univoco: gli androidi sono macchine e vanno trattati come tali; esistono anche movimenti estremisti che sono persino contro l'utilizzo degli androidi come mano d'opera per la produzione di cibo.

Si sta però diffondendo sempre di più il fenomeno dei “dori-key”, persone che trattano gli androidi come veri esseri umani.

La storia si svolge per lo più in un locale chiamato “Time of Eve”, dove vige una regola assoluta: “In questo locale non si fanno distinzioni tra esseri umani e robot”. Persino gli androidi, che “vivono” seguendo rigidamente le tre leggi della robotica (le stesse di Asimov) rispettano questa legge e disattivano l'anello olografico che sono tenuti a mantenere in pubblico, rendendo così impossibile distinguere esseri umani e robot all'interno del locale.
I protagonisti principali sono uno studente delle superiori e il suo amico che, pedinando il loro androide domestico, si imbattono per caso in questo locale. Potete immaginare il resto.

Anche se l'ambientazione e l'atmosfera sono molto diversi il tema principale è molto simile a quello di Ghost in the Shell ma si sviluppa più sull'aspetto irrazionale secondo cui un robot possa generare la capacità di provare sentimenti anziché sulla più logica teoria secondo cui una macchina possa riuscire da sola a creare una I.A. e prendere coscienza di sé (quest'aspetto viene totalmente ignorato, o dato per scontato).

Una serie abbastanza breve che mi è piaciuta e mi ha fatto pensare (nonostante abbia un contenuto abbastanza semplice, e il punto di vista dell'autore è del tutto in vista, non ci sono vere situazioni che ti permettano di fare un ragionamento serio sull'etica inizialmente proposta, è tutto connesso in modo tale che lo spettatore finisca, consapevolmente o meno, dalla parte degli androidi) e che mi ha dato alcune magagne sull'interpretazione del finale.
La serie principale è composta da 6 episodi. Il finale è abbastanza vacuo e diciamo che me ne sono dovuto inventare uno per dare un senso a tutto il resto :asd:
Poi mi sono visto il progetto che è uscito qualche anno prima e che ha dato vita alla serie originale (una sorta di episodio pilota autoconclusivo, con uno stile totalmente diverso e una storia molto più abbozzata, della durata di pochi minuti, 12 mi pare) e sembrava rafforzare le mie teorie sul finale che mi ero “inventato”.
Poi ho saputo dell'esistenza di un adattamento cinematografico degli episodi e guardandolo ho scoperto che conteneva un finale aggiuntivo rispetto alla serie originale (tutto il resto era uguale, sono proprio gli episodi messi in successione, forse con qualche piccolo cambiamento o taglio), o detto in un altro modo: è nella serie originale che mancava un finale, e adesso ditemi se sono strano se me ne sono inventato uno io :asd:
Comunque alla fine il finale vero è abbastanza diverso da quello che mi ero inventato, ma resta comunque poco chiaro in alcuni punti, anche se questa volta sembra proprio la versione definitiva.
Quindi se volete vedere la serie guardatevi direttamente il film (un peccato però, dato che gli episodi sono facilmente reperibili su VVVVID).
Immagine inserita
0

#1137 Utente offline   Mihawk 

  • Non sa derapare verso sinistra.
  • Gruppo: Members
  • Messaggi: 1878
  • Iscritto il: 05-September 08
  • Genere:Femmina
  • Località:Roma

  • Codice 3DS:
    0173 1282 0696

  • Nintendo ID:
    Mihawkette

Inviato 26 August 2014 - 01:10 AM

Visto Saikano proprio ora.
Summary:
LA VITA FA SCHIFO

Immagine inserita Immagine inserita Immagine inserita

Immagine inserita

Immagine inserita
Immagine inserita
"single and multiplayer video game highscore competition - over 450 games - www.cyberscore.me.uk"

0

#1138 Utente offline   termoPilucco 

  • NDZ Super Member
  • Gruppo: Members
  • Messaggi: 510
  • Iscritto il: 26-March 08

Inviato 07 September 2014 - 17:47 PM

Finito oggi Michiko e Hatchin, serie in 22 episodi ambientata in un territorio di fantasia che strizza l'occhio al Brasile delle favelas e della malavita.

Una donna scappa di prigione con l'intenzione di ritrovare il suo ex.
Incontra subito la figlia di lui, nata dal rapporto con un'altra donna e poi data in adozione alla classica famiglia di stronzi che l'hanno cenerentolata per anni.
Pertanto la preleva e insieme intraprendono un viaggio alla ricerca dell'uomo, fra povertà, scontri di bande rivali e polizia costantemente alle calcagna.

Lo stile di narrazione è molto cinematografico, ricorda in molti casi pulp piction, bello il disegno e, per una volta, abbiamo una protagonista strafiga, matura ed in stile occidentale (niente occhioni nè capelli blu).

Tutta la serie è un pretesto per far evolvere il rapporto tra la donna e la ragazzina, la prima forte, sicura e decisa (tranne quando si tratta del suo ex), la seconda onesta fino al midollo e completamente estranea allo stile di vita a cui andrà incontro.

In conclusione, la serie mi è piaciuta più che discretamente, ma avrebbe potuto essere un prodotto migliore: la maggior parte degli eventi sono 'sidequest', mentre la trama principale poteva essere raccontata tranquillamente in un lungometraggio. 5 o 6 puntate in meno avrebbero sicuramente giovato.
0

#1139 Utente offline   onizuka. 

  • NDZ Ultra Member
  • Gruppo: Members
  • Messaggi: 1634
  • Iscritto il: 28-April 08
  • Genere:Maschio

  • Codice 3DS:
    4785 - 6600 - 1084

  • Nintendo ID:
    onizuka.rulez

Inviato 02 October 2014 - 20:42 PM

notizie della nuova stagione?

di quella appena conclusa ho seguito fino alla fine Barakamon e Gekkan Shoujo Nozaki-kun.
Quest'ultimo in particolare mi ha divertito ogni volta e non posso che consigliarlo ancora una volta, soprattutto ai fan delle serie leggere ma con tante buone idee.
Barakamon ha una bella atmosfera, ma qualche episodio non sono riuscito a digerirlo (quello sul cimitero :look:). Comunque consigliato, anche questa serie abbastanza leggera.

Per quanto riguarda i manga invece ho ripreso Naruto e iniziato un po' di roba così per curiosità.
Alcuni esempi:
Nazo No Kanojo X
Binbougami Ga

Poi ho iniziato One Punch Man che è bellissimo, i disegni sono pazzeschi, gli effetti speciali devastanti e la storia... quale storia? :asd:
Forse la sparo grossa ma al momento può essere benissimo uno dei migliori di Jump :soso:
0

#1140 Utente offline   termoPilucco 

  • NDZ Super Member
  • Gruppo: Members
  • Messaggi: 510
  • Iscritto il: 26-March 08

Inviato 03 October 2014 - 13:10 PM

Gekkan Shoujo Nozaki-kun ho resistito per 4 episodi ma poi l'ho lasciato per scarsa affinità col genere.

Comunque mi son visto e letto un po' di roba questa estate.

Anime:
Marco - Dagli Appennini alle Ande (52 episodi - 1976)
Ispirato al racconto quasi omonimo nel libro Cuore, non l'avevo mai visto perchè il chara design del protagonista mi irritava :biggrin:
Comunque l'ho voluto vedere per 'cultura' e per scoprire com'è stata presentata l'Italia di quei tempi dai giapponesi.
La storia, immagino la si conosca tutti, si basa su un viaggio che un bambino decide di intraprendere da Genova all'Argentina per avere notizie della mamma, emigrata in cerca di lavoro.
Il padre, inizialmente restìo, alla fine gli consente di partire da solo ( :fermoso: roba che oggi gli toglierebbero l'affidamento) e da lì sono decine di puntate di sfiga e di 'caccia al tesoro' (la madre ha cambiato posto tipo 10 volte), ma anche di incontri ed avventure. Rimane secondo me troppo stile 'old' e troppo lungo.

Stesso filone, storia molto simile, ma anime più moderno,
Il lungo viaggio di Porfi (53 episodi - 2008)
E' un adattamento di un romanzo per ragazzi, stavolta si parte da una zona rurale delle Grecia e al potagonista Porfirio (fortunamente lo chiamano solo Porfi).
In seguito ad eventi che non spoilero (saltate anche la sigla, almeno nei primi episodi, se non volete rovinarvi la sorpresa), gli tocca viaggiare dalla Grecia all'Italia, attraversarla tutta, raggiungere poi la Francia per arrivare infine a Parigi. I primi episodi mi hanno preso tantissimo, poi secondo me c'è un po' un calo, ma è una serie godibile.
Dell'Italia si vedono parecchie cose, ma il nostro adattamento ha censurato completamente la parte relativa agli episodi di Porfi in Sicilia, che non viene neppure nominata: i bambini non devono sapere che esistevano i 'Don', non sia mai!

Drama (!)
Devo dire che c'è un muro fra me e i drama, dovuto per lo più allo stile di recitazione giapponese, comunque per GTO ho fatto eccezione e non ho resistito.

Great Teacher Onizuka (1998)
Il protagonista fisicamente non ha nulla a che vedere con l'originale (è un noto cantante idol), ma la storia, seppure prenda in considerazione pochi episodi del manga/anime è abbastanza vicina all'originale.

Sono inoltre a metà del secondo 'live action' dedicato a GTO, datato 2012.
E' mooolto diverso. Il protagonista da idol diventa una specie di babbuino (decisamente più vicino all'originale :biggrin: ), la prof mi è diventata mediocre (ma ci sono altre prof notevoli messe lì apposta) e tutti gli alunni hanno facce da schiaffi (wannabe idol).
Comunque è un po' più d'azione del precedente e sono presenti episodi anche da 'Shonan 14 Days', così com'è presente Ryuji (altro idol da schiaffi) che però gestisce un bar.
Come dicevo, sono a metà dell'opera.. vedremo se cambierà qualcosa più avanti.

Manga:

Psyren
Shonen di combattimento, basato su poteri psichici.
Inizia come un survival (clone di Gantz), ma poi la trama si evolve bene con trovate carine sui paradossi del viaggio nel tempo.
In patria non ha ottenuto successo ed il finale ne risente: frettoloso ed inadeguato al resto dell'opera.

Veritas
Coreano, clone abbastanza spudorato di Inferno e paradiso, col classico galletto che entra in un liceo in cui si allenano solo combattenti e si trova a scalare la vetta per raggiungere i livelli dei più forti.
Lo reputo migliore di Inferno e paradiso, ma il finale è incompleto, l'autore farà una seconda serie.

History's Strongest Disciple Kenichi
Avevo letto tutto di un fiato gli innumerevoli volumi precedneti e l'altro giorno ho notato che l'ultimo volume conclude la saga.
Mah... conclusione caotica e sottotono, però tutto sommato mi rimane un bel ricordo di questa serie, che non ha certo grandi pretese.
0

#1141 Utente offline   Scaldabagno83 

  • NDZ Super Member
  • Gruppo: Members
  • Messaggi: 675
  • Iscritto il: 08-December 11
  • Genere:Maschio

  • Codice 3DS:
    4296-3174-0919

Inviato 07 October 2014 - 21:14 PM

Nella stagione estiva appena conclusa non ho trovato niente di eccezionale: Zankyou no Terror, l'anime che mi sembrava
più promettente è stata una vera delusione; Tokyo Ghoul non so neanche se completarlo, molto probabilmente passerò
al manga; mentre Barakamon si è rivelato il migliore, ma nulla di eccellente.

Gli anime più recenti che ho visto e che vale assolutamente la pena di vedere sono Mushishi e Ping Pong The Animation,
perfetti nel loro genere, l'unico difetto che ho trovato nella serie di Mushishi, adesso che ormai sono alla seconda
serie, è il protagonista un po' troppo messo da parte. Ma non è nulla di così rilevante, la forza dell'anime sta nelle
storie raccontate in ogni episodi, ognuna separata dalle altre, come se ogni episodio fosse un film d'animazione a sé stante.

Immagine inserita


Di PPTA è da lodare il lato artistico, disegni e animazioni davvero fantastiche, anche se noto con tristezza che alla maggior parte
non siano piaciuti (povere anime). Il miglior Spokon che abbia mai visto/letto, pur essendo incentrato ovviamente sullo sport
del ping pong non è limitato dal suo genere e riesce a trattare approfonditamente la vita e la personalità dei personaggi
come fosse un SoL(e anche meglio).


Per quanto riguarda i manga ho iniziato Dorohedoro, un seinen splattern (ma non troppo) di combattimenti.
A dirla tutta di combattimenti non è che ce ne siano tanti, a piacermi sono più la stravaganza dei poteri che vengono
utilizzati, strambi quanto quelli che si possono trovare in OP, Law of Ueki o HxH e arricchiti con uno stile
macabro e dei disegni sporchissimi e particolareggiati insieme all'introspezione dei personaggi, che non è incentrata sui protagonisti
ma si espande a quasi la totalità dei personaggi che compaiono.

Mi sono anche deciso a iniziare: Akira, 20th Century Boys e alcune opere di Jiro Taniguchi (per ora ho letto solo L'uomo che
cammina
e ho iniziato In una lontana città).

Della nuova stagione mi attirano per ora solo la nuova serie di Mushishi e la serie dello studio ghibli, anche se ho molta
paura per la grafica in CG.

Citazione

Poi ho iniziato One Punch Man che è bellissimo, i disegni sono pazzeschi, gli effetti speciali devastanti e la storia... quale storia? :asd:
Forse la sparo grossa ma al momento può essere benissimo uno dei migliori di Jump :soso:

È senz'altro uno dei migliori shonen di combattimenti in circolazione :fermoso:
Peccato che venga pubblicato un capitolo ogni sei mesi circa :triste:
Immagine inserita
0

#1142 Utente offline   onizuka. 

  • NDZ Ultra Member
  • Gruppo: Members
  • Messaggi: 1634
  • Iscritto il: 28-April 08
  • Genere:Maschio

  • Codice 3DS:
    4785 - 6600 - 1084

  • Nintendo ID:
    onizuka.rulez

Inviato 17 October 2014 - 21:10 PM

veloce post sui nuovi anime

Top tier
Parasyte: non dico nulla perché anche parlare dell'inizio sarebbe spoiler. Un po' disgustoso ma realizzato ottimamente.
Shingeki no Bahamut: altra ottima realizzazione. Demoni giganti, combattimenti tra spadaccini a cavallo sui tetti, nudità...

Per il resto darò una possibilità a Denki-Gai.

Scartati
When Supernatural Battles Became Commonplace
Shirobako

Ah ho iniziato Yowapeda :awesome:
0

Condividi questa discussione:


  • 88 Pagine +
  • « Primo
  • 86
  • 87
  • 88
  • Non puoi iniziare una nuova discussione
  • Non puoi rispondere a questa discussione

1 utente(i) stanno leggendo questa discussione
0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi